Close

Page 1 of 4 123 ... LastLast
Showing results 1 to 10 of 34

Thread: Apertura porta

  1. #1
    Erfahrener Benutzer/Senior
    Join Date
    26.05.2010
    Posts
    129

    Default Apertura porta

    Heilà,
    sto di nuovo facendo delle porte...
    ... e il mio solito problema è che voglio che la porta si apra! non il dettaglio bensì il 3D!
    Lo so che devo associarla ad una linea di riferimento, è solo che tale linea (e quindi il punto di rotazione) non si trovano su una facciata della geometria, bensì in mezzo (spero mi abbiate capito)
    comunque allego immagine:
    -la linea blu tratteggiata è dove io pensavo di fare la linea di riferimento
    -i cerchi stanno ad indicare il punto di rotazione.
    L'estrusione è fatta in verticale e non è lucchettata a nessun piano!

    Grazie dell'aiuto

    PS. ovviamente ogni elemento é nidificato...

  2. #2
    Erfahrener Benutzer/Senior
    Join Date
    26.05.2010
    Posts
    129

    Default

    Ecco l'immagine

  3. #3
    Moderator rafdeban's Avatar
    Join Date
    19.05.2009
    Posts
    2.811

    Default

    Nella famiglia host devi individuare il punto di rotazione con due piani di riferimento che bloccherai rispetto ad esempio ai piani che determinano la larghezza.
    Carichi la famiglia dell' anta (dove c'è la linea di riferimento alla quale DEVI appoggiare l' estrusione) e lucchetti l' estremità della linea di rif all' incrocio dei piani di cui sopra.

  4. #4
    Erfahrener Benutzer/Senior
    Join Date
    26.05.2010
    Posts
    129

    Default

    Ciao, scusate il ritardo!
    Rafdeban, ho fatto come hai detto tu ma mi rimangono 2 questioni da chiarire:
    -ho fatto i due piani di riferimento nella famiglia host e li ho bloccati con delle quote. (vedi allegato) Per far si che funzioni ho dovuto lucchettare la quota tra i due piani orrizontali (0.030), ma quella tra i due piani funziona anche senza lucchetto, perchè????
    -Quando importo la famiglia dell'anta nella famiglia host, non vedo la linea di riferimento dell'anta. Come faccio quindi a lucchettarne l'estremità all'incorcio dei piani??

    Ciao e grazie

  5. #5
    IT Albert's Avatar
    Join Date
    07.04.2010
    Posts
    311

    Default

    1) Probabilmente coincide con una quota automatica inserita da Revit.
    verifica da VG>categorie di annotazioni>Quote>quotatura del disegno automatica.
    Quando disegni qualcosa Revit assegna delle quote in maniera autonoma che gli consentono di gestire la geometria in scena. Normalmente la visualizzazione di queste quote è disabilitata per ovvi motivi...questo però può generare un po di confusione, soprattutto di "interpretazione".
    2)Hai due possibilità. Ho inserisci la linea di riferimento direttamente nella famiglia host, e poi nidifichi la semplice anta, oppure replichi la struttura a livello dell'anta, nidifichi, vincoli i piani tra di loro e associ i parametri di rotazione tra le due famiglie.
    Revit Architecture 2014 - Guida alla progettazione BIM
    Revit Architecture Guida Avanzata
    www.quickrevit.com


    Alla fine di Marzo la sezione Italiana di questo forum sarà chiusa per svariati motivi che non starò a spiegarvi.
    Salvatevi i thread a cui tenete di più perché non avremo il dbase del forum.
    Se volete continuare a frequentarci vi aspetto su:
    www.revitforum.eu

  6. #6
    Erfahrener Benutzer/Senior
    Join Date
    26.05.2010
    Posts
    129

    Default

    Purtroppo più ci smanetto più creo cunfusione e niente funziona come dovrebbe!
    Mi tocca addirittura tornare indietro di un passo:
    Conviene creare i piani di lavoro e i parametri nell'area di creazione dell'estrusione (linee fucsia) o nella normale area?

    @Albert: penso che opterò per la seconda opzione: faccio tutto nella famiglia dell'anta per poi inserire e associare solo i parametri.
    Però io non riesco a far si che la mia anta giri e diventi più grande o più piccola in base alla larghezza della porta...

    ...Mi sta uscendo il fumo dalle orecchie...

  7. #7
    IT Albert's Avatar
    Join Date
    07.04.2010
    Posts
    311

    Default

    Calma calma, un bel respiro..... ci siamo passati tutti .

    Nidificare serve proprio a spezzare un problema in problemi più piccoli da affrontare uno alla volta, e anche ricominciare da capo è una cosa che purtroppo all'inizio va messa in conto.

    Io utilizzerei questo flusso.

    1) Anta con tutti i suoi bei parametri funzionanti (dimensioni,materiali ecc) categoria di appartenenza (che sarà la stessa della famiglia host) ed eventuale creazione di sottocategorie particolari necessarie a gestire la sua rappresentazione grafica.
    2)Prima nidificazione (rotazione anta): Qui creerei la struttura atta a gestire la rotazione dell'anta. Quindi tutti i piani di riferimento necessari a vincolare la posizione del perno di rotazione nella famiglia host, linea di riferimento che gestisca l'angolo di apertura. Ricordati l'associazione di tutti i parametri.
    3)Seconda nidificazione (famiglia host): Qui vincoli la struttura con un semplice allinea/chiudi lucchetto e associ di nuovo i parametri.

    Però io non riesco a far si che la mia anta giri e diventi più grande o più piccola in base alla larghezza della porta...
    Il fatto che giri o meno è indipendente dalla larghezza della porta.....il fatto che diventi più grande o più piccola puoi gestirlo attraverso l'utilizzo di una formula a livello della famiglia host...ES:

    Larghezza_anta= Larghezza-Sp telaio

    Poi associ il parametro larghezza anta della famiglia "Rotazione Anta" a questo.

    Ciao
    Revit Architecture 2014 - Guida alla progettazione BIM
    Revit Architecture Guida Avanzata
    www.quickrevit.com


    Alla fine di Marzo la sezione Italiana di questo forum sarà chiusa per svariati motivi che non starò a spiegarvi.
    Salvatevi i thread a cui tenete di più perché non avremo il dbase del forum.
    Se volete continuare a frequentarci vi aspetto su:
    www.revitforum.eu

  8. #8
    Erfahrener Benutzer/Senior
    Join Date
    26.05.2010
    Posts
    129

    Default

    Eccomi, buongiorno,

    allora Albert io ho fatto così:
    non avevo voglia di fare anche una famiglia per la rotazione quindi nella famiglia dell'anta ho anche inserito una linea di riferimento alla quale ho associato l'anta che grazie al suo bel parametro gira.
    Per risolvere il problema della larghezza dell'anta ho associato alla suddetta linea di riferimento un parametro su formula (=larghezza + 0.058)
    ... e il tutto funziona.
    Però poi tu dici: "Qui vincoli la struttura con un semplice allinea/chiudi lucchetto e associ di nuovo i parametri."
    Come faccio ad allineare la mia anta se la sua geometria non corrisponde a nessun piano di riferimento? Io dovrei lucchettarla a un PUNTO (vedi punto evidenziato allegato), come faccio, dato che il punto è esterno alla geometria dell'anta?
    Se anche vincolassi l'anta a un piano dl, dato che deve girare ogni volta che la giro mi darebbe errore e dovrei togliere i vincoli... o no?

  9. #9
    IT Albert's Avatar
    Join Date
    07.04.2010
    Posts
    311

    Default

    Scusa ma non ci siamo

    Primo: C'è una cosa che non mi quadra.....l'anta va vincolata ad un piano passante (vedi immagine)per la linea di riferimento che in quanto tale è infinito ed non ha nessuna relazione con la lunghezza dell'anta.

    Secondo: la pigrizia non paga!!!... Se proprio non volevi fare il passaggio intermedio al massimo la linea di riferimento andava collocata nella famiglia host e non in quella dell'anta giusto per evitare quel problemino con cui ti sei scontrata.
    Revit Architecture 2014 - Guida alla progettazione BIM
    Revit Architecture Guida Avanzata
    www.quickrevit.com


    Alla fine di Marzo la sezione Italiana di questo forum sarà chiusa per svariati motivi che non starò a spiegarvi.
    Salvatevi i thread a cui tenete di più perché non avremo il dbase del forum.
    Se volete continuare a frequentarci vi aspetto su:
    www.revitforum.eu

  10. #10
    Erfahrener Benutzer/Senior
    Join Date
    26.05.2010
    Posts
    129

    Default

    Premesso: io non vorrei fare la famiglia della rotazione: secondo me paga perchè non mi riempio di famiglie e famigliette

    Per quanto riguarda il primo punto, io, con le linee di riferimento non ci vado proprio d'accordo. Questo è il problema che avevo posto al principio del post:
    -io faccio partire la mia linea di riferimento dal punto di rotazione, il problema è che tale linea non passa su di una facciata verticale della geometria dell'anta bensì in mezzo, mi avete capito?
    Anche io pensavo che avrei dovuto vincolare la geometria al piano verticale della linea, solo che non so come fare e quindi la vincolavo al piano orrizontale.

    Comunque non era quella la caratteristica principale della linea di riferimento, ovvero che ha un inizio e una fine al contrario dei piani?!

    Cmq vincolando l'anta alla linea, se provavo a stirare la linea, l'anta la seguiva, quindi aveva una relazione con la lunghezza...

Posting Rules

  • You may not post new threads
  • You may not post replies
  • You may not post attachments
  • You may not edit your posts
  •